comune di milano, intesa sanpaolo, corriere della sera

Sabato 20 | 11:20

Piano Giardino

Piano Center

Fabrizio Sandretto

genere: classica
Autori: J. Brahms, F. Chopin, E. Granados, F. Schubert, L. van Beethoven, I. Albéniz, A. Khachaturian, L. C. Daquin

PROGRAMMA

L. DAQUIN
Le coucou, Rondo

L. BEETHOVEN
Sonata in Sol maggiore, op.14 n. 2:
Allegro
Andante
Scherzo – Allegro assai

F. CHOPIN
MAZURKE op. 24 n° 1 e 3

F. SCHUBERT 
Suite di Valzer

J. BRAHMS
Intermezzo op.117 n.2

E. GRANADOS 
Andaluza (Danza spagnola n.5)

I. ALBENIZ
Tango (n.2 dalla Suite España)

A. KHACHATURIAN
Toccata in mi bemolle minore

BIO
L’impegno, lo studio e la costanza scandiscono le giornate di Fabrizio Sandretto. Classe 1980, nato sotto il segno dello scorpione, forte e affidabile, riservato e sensibile, non vedente dalla nascita. La musica e le lingue sono la soluzione al suo destino, il pass per gli ostacoli del mondo reale, quello di quattro sensi, non cinque, un mondo di scale e scalini che Fabrizio Sandretto trasforma in tasti e testi. Maestro di pianoforte, traduttore dal giapponese, tedesco e inglese, interprete e concertista. “Il pianista del buio” nelle sue esecuzioni di Chopin, Brahms, Casella, Khačaturjan e Granados guida l’ascoltatore nell’esplorazione del valore e insieme dei limiti dell’umanità.

Sabato
20


11:20


Piano Giardino

Piano Center, Via Palestro 16

Da un'idea di Andreas Kern