comune di milano, intesa sanpaolo, corriere della sera

Domenica 21 | 17:20

Piano Giardino

Piano Center

Francesco Mazzonetto

genere: classica
Autori: J. S. Bach, F. Chopin, S. Rachmaninov , G. Sgambati, N. Rota

PROGRAMMA

S.RACHMANINOFF
Sonata op. 36 n.2
Momento musicale 4

F.CHOPIN
Scherzo n. 3

N. ROTA
Preludi n. 4-10-13-14-15

GLUK  SGAMBATI
Melody from Orpheus

BIO
Francesco Mazzonetto è nato nell’agosto 1997 a Torino, dove studia privatamente pianoforte sotto la guida della prof.ssa Jordis Romagnoli, formatasi alla prestigiosa scuola di Maria Golia. Nonostante la giovanissima età, ha già vinto più di quindici concorsi pianistici nazionali ed internazionali fra i quali ricordiamo: Vincitore Assoluto del III° Concorso Internazionale “Pietro Montani”, 1° premio Iª edizione, International Piano Competition “Lazar Berman”, 1° premio Coppa Pianisti a Osimo, 1° premio; al Concorso “J.S. Bach” di Sestri Levante, 1° premio al Concorso “Città di Albenga”, 1° premio al Concorso Internazionale “Rovere d’Oro”, 1° premio assoluto su tutte le sezioni al Concorso “Riviera della Versilia”1° premio assoluto con 100/100 al Concorso “Lodovico Rocca”, 1° premio assoluto al “Premio Cafaro”, 1° premio al “Concours Musical de France” a Parigi, finalista e vincitore del 2° premio al prestigioso Concorso Internazionale Pianistico per giovani concertisti “Clara Wieck”, finalista e Premio speciale della giuria con borsa di studio allo Schools International Talents, etc... Dopo aver debuttato a soli 12 anni in un Concerto al Circolo della Stampa, si e’ esibito in varie occasioni al Circolo dei Lettori, all’auditorium Orpheus, al Teatro Baretti nel Festival “Maratona Mozartiana”, a Palazzo Barolo, al Teatro Vittoria della sua città, all’Associazione Mozart Italia all’interno della prestigiosa stagione concertistica 2013-2014/2014-2015/2015- 2016 di Villa Tesoriera. Ha tenuto inoltre un recital pianistico inaugurando la prestigiosa Stagione Concertistica Silver 2015 al Teatro Comunale di Vinci.,nonchè ad Alessandria, Mortara, Vercelli, Cervo per il “Festival Internazionale”, ospite dell’Associazione Mozart Europa, Bra, Auditorium di Empoli e all’ Auditorium Tacchi-Morris della città di Taunton nel Regno Unito. E’ stato accolto nella primavera 2015 con grande entusiasmo il suo Guest Concert a Casa Verdi a Milano in occasione del Festival Internazionale “Piano City”, ottenendo quindi sempre grande successo di pubblico e lusinghieri riscontri da parte della critica “I gesti, i movimenti sono un tutt’uno con i suoni che escono dalle agili dita mentre danzano sui tasti bianchi e neri ....” La Stampa 22/12/ 2012 ; “ il pianoforte di un virtuoso sedicenne” La Stampa 24/10/2013; “come (quasi) tutti i pianisti, Mazzonetto è affascinato da Sergeij Rackmaninov. Nello studio n°3, lo si apprezza per il nitore del suono: possente, preciso in tutte le ottave, trasparente nel registro acuto, cantabile, nelle zone centrali ben fraseggiato...” Medialab La Stampa.It Che Musica Maestro a cura di Sandro Capelletto 9-12- 2013). La Stampa 7-12 2015 “Genio della musica a 18 anni” intervista a cura di Cristina Insalaco. Particolarmente applaudita nell’ottobre 2013 l’esecuzione del Concerto K 466 di Mozart con l’Orchestra Sinfonica Giovanile del Piemonte al Teatro Piccolo Regio Puccini. Nell’anno 2015 ha eseguito il Concerto per pianoforte ed orchestra di Haydn in re maggiore con l’Orchestra da Camera Fiorentina ospite della Stagione Concertistica di Toscana Classica all’Auditorium di Orsanmichele a Firenze. Ha frequentato inoltre le Master Class Internazionali di alto perfezionamento Pianistico tenute dal M° Muriel Chemin e il M° Alessio Cioni. Si è perfezionato con i Maestri Riccardo Risaliti e Boris Petrushansky alla Master Class dell ’Accademia Pianistica Internazionale di Imola “Incontri con il Maestro”, dove ha ricevuto lusinghieri apprezzamenti. E’ stato invitato nell’estate 2016 a tenere un concerto a “Osimo Piano Hours Festival, Yamaha Open Day”. Si è esibito in concerto con l’Orchestra da Camera Fiorentina diretta dai M° Ivan Velicanov, M° Joost Smeets, M°Lucie Leguay, nel Concerto di Haydn in re maggiore in occasione del “Ferruccio Busoni International Conducting Competition” città di Empoli. Ha partecipato come ospite e si è esibito in Concerto al Torino Film Festival in occasione della serata internazionale di Gala “Stelle per Thanks Givings” per l’assegnazione della prima edizione del premio Kabiria. Si è esibito nel concerto per due pianoforti con il pianista Alessio Cioni. Ha suonato nella serata inaugurale del Torino Film Festival all’Auditorium Giovanni Agnelli del Lingotto a Torino. Ha tenuto un Recital nella 25ª edizione “Polincontri Classica” Concerti del Politecnico, stagione 2016-2017. Nel Febbraio 2017 esce il suo primo disco per Sony Classical “Italian Piano Works”, un lavoro di ricerca intrigante e non scontato, che spazia dal Barocco al Novecento con brani di Busoni, Cimarosa, Galuppi, Clementi, Rota e Sgambati.

Domenica
21


17:20


Piano Giardino

Piano Center, Via Palestro 16

original concept: Andreas Kern